Giornata di Approfondimento
21/06/2016
dott. Maurizio GASPARIN
dott. Giuseppe NEGRO

GIOVEDI' 30 GIUGNO 2016
BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DEL CENTRO STUDI BELLUNESE

 

                                                                       
                                  Lo Scopo Principale del 
                             
                            CENTRO STUDI BELLUNESE

                                                   È

                         di Porsi Quale Punto di Riferimento 
                                                            per Tutti I Comuni della Provincia in Ordine
                                                                             alle Seguenti Attività:


a)   Lo studio teorico - pratico della legislazione statale, regionale e  comunitaria  riguardante gli Enti 
       Locali e Loro Consorzi;

b)   La preparazione ed il perfezionamento rivolti agli amministratori, al personale  e ai segretari dei 
      Comuni, di consorzi di Comuni, delle Comunità Montane, delle Province;

c)   L'organizzazione di convegni di studio per amministratori e funzionari degli enti locali;

d)   La pubblicazione di studi teorico - pratici per le attività sopraindicate;

e)   La fornitura di consulenze tecniche; 



                          Per La Natura, Le Finalità E Gli Obiettivi Che Il Centro Studi Bellunese Persegue 
                                 Le Quote Di Partecipazione Richieste Sono Particolarmente Contenute
 
 
                                                                                     * * * * 
                                 
                                                            Si ricorda
                            che per tutti gli Amministratori degli ENTI LOCALI
                        della provincia di Belluno, di norma, la partecipazione
                                        ai nostri Convegni e Seminari é gratuita

  I nostri recapiti

Stampa BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DEL CENTRO STUDI BELLUNESEInvia a un amico BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DEL CENTRO STUDI BELLUNESE
VARIAZIONE CONTATTI PERIODO ESTIVO

                                          
                                     VARIAZIONE CONTATTI PERIODO ESTIVO

            
              PER MOTIVI ORGANIZZATIVI DAL 13 GIUGNO 2016  AL 31 AGOSTO 2016
                         SI PREGA DI CONTATTARE IL CENTRO STUDI BELLUNESE

              PREFERIBILMENTE A MEZZO E-MAIL: info@centrostudibellunese.it
                             
                                  OPPURE AL SEGUENTE NUMERO TELEFONICO
                                                 

                                         333 1258487


                                     *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *   *

Stampa VARIAZIONE CONTATTI PERIODO ESTIVOInvia a un amico VARIAZIONE CONTATTI PERIODO ESTIVO
COMUNICAZIONE NUOVO NUMERO CONTO CORRENTE

                           IL CENTRO STUDI BELLUNESE COMUNICA

CHE, A PARTIRE, DAL GIORNO 08 FEBBRAIO 2016, I PAGAMENTI DOVRANNO
ESSERE
 EFFETTUATI UNICAMENTE SULNUOVO NUMERO DI CONTO CORRENTE: 

                            UNICREDIT BANCA SEDE DI BELLUNO
                        c/c IBAN IT 39 C 02008 11910 000103637015

e NON più su:

                            UNICREDIT BANCA SEDE DI BELLUNO
                        c/c IBAN IT 91 J 02008 11910 000008118258

Stampa COMUNICAZIONE NUOVO NUMERO CONTO CORRENTEInvia a un amico COMUNICAZIONE NUOVO NUMERO CONTO CORRENTE
UNIONI CIVILI

UNIONI CIVILI E CONVIVENZE DI FATTO


                                     CORSO per

   * Sindaci - Presidenti
     Comuni / Unioni Montane / Amm.ne Provinciale
   * Amministratori Comuni / Unioni Montane / P.A.
   * Segretari /Direttori Generali
   * Responsabili e Addetti Settore Stato Civile
                                      * Ufficiali di Stato Civile
                                      * Responsabili e Addetti Settore Servizio Demografico
                                      
* Avvocati
                               
 ** La nuova legge regola e definisce i diritti e i doveri di tutte le coppie che, non riconoscendosi nello schema del matrimonio, decidono di costruire e progettare una vita insieme, che si tratti di unioni civili (coppie omosessuali) o convivenze di fatto (coppie sia omosessuali che eterosessuali).
Le unioni civili vengono riconosciute come specifica formazione sociale con l’obbligo reciproco di assistenza morale e materiale, di coabitazione e di contribuzione ai bisogni comuni; viene anche stabilita la possibilità di assumere un cognome comune e nuovi diritti patrimoniali ed in materia di successione, il diritto al mantenimento, alla pensione di reversibilità e alle disposizioni fiscali, nonché a tutte le prerogative in materia di lavoro.
Per le convivenze di fatto la nuova legge stabilisce precisi diritti per i conviventi, in materia di alloggi, in caso di malattia o ricovero e in ambito penitenziario.
I conviventi potranno stipulare uno specifico contratto per quanto riguarda i rapporti patrimoniali mentre In caso di fine della convivenza il soggetto più debole avrà diritto agli alimenti.
Il Corso si propone di approfondire la normativa in questione affrontando anche casi ed esempi pratici per mettere in condizione gli operatori interessati di rispondere con elevata professionalità alle nuove norme.
**

MARTEDI' 28 GIUGNO 2016   // ILCORSO E' STATO PROCRASTINATO AL SECONDO SEMESTRE
ore 9.00 - 13.00

Relatore
dott. Mauro Parducci
Responsabile Servizi Demografici e Statistici Comune di Massarosa (LU)

per maggiori informazioni
clicca qui

 

 

Stampa UNIONI CIVILIInvia a un amico UNIONI CIVILI
GESTIONI ASSOCIATE E FUSIONI TRA COMUNI

INSIEME E' MEGLIO!? VALUTARE OPPORTUNITA' E VANTAGGI
COME PROGETTARE E ATTUARE I NUOVI ASSETTI ISTITUZIONALI

                                     GIORNATA DI APPROFONDIMENTO per

   * Sindaci - Presidenti
     Comuni / Unioni Montane / Amm.ne Provinciale
   * Amministratori Comuni / Unioni Montane / P.A.
   * Segretari /Direttori Generali
   * Responsabili Aree e Uffici Ragioneria - Tecnico 
     Commercio - Anagrafe
                                      
                               
 ** In un contesto caratterizzato dalla diminuzione delle risorse disponibili e dalla contestuale richiesta di nuovi servizi, gli Enti Locali hanno la necessità di ripensare lo sviluppo dei territori, di incrementare i livelli di efficienza e di migliorare la qualità delle proprie prestazioni, intervenendo sugli assetti istituzionali e sui modelli organizzativi.
Le gestioni associate e le fusioni costituiscono importanti soluzioni in grado di concentrare gli sforzi per il ripensamento strategico dei territori e opportunità di razionalizzare le risorse a disposizione.
Lo Stato e gli enti sovra comunali stanno infatti sostenendo questo processo mettendo a disposizione interessanti opportunità.
Nel corso della giornata i partecipanti potranno avere il quadro completo delle opportunità regionali, potranno avere riferimenti metodologici ed organizzativi per affrontare il percorso di riorganizzazione e potranno confrontarsi con amministratori che hanno già attuato le trasformazioni istituzionali.
**

GIOVEDI' 30 GIUGNO 2016  
ore 9.00 - 13.00

Relatori
dott. Maurizio GASPARIN
Direttore del Dipartimento EE. LL., Persone Giuridiche e Controllo Atti, Gestioni Commissariali e Post Emergenziali, Grandi Eventi
“I SUPPORTI DELLA REGIONE PER LA REALIZZARE GLI STUDI DI FATTIBILITA’ E ATTUARE I NUOVI ASSETTI ISTITUZIONALI DELLE GESTIONI ASSOCIATE E DELLE FUSIONI”

dott. Giuseppe NEGRO
Consulente Senior di Maggioli Consulenza. Autore di pubblicazioni in materia
“PERCORSI METODOLOGICI, STRUMENTI OPERATIVI E SOLUZIONI ORGANIZZATIVE PER REALIZZARE IL CAMBIAMENTO NELL’ASSETTO ISTITUZIONALE”
per maggiori informazioni
clicca qui

 

 

Stampa GESTIONI ASSOCIATE E FUSIONI TRA COMUNIInvia a un amico GESTIONI ASSOCIATE E FUSIONI TRA COMUNI

[Valid XHTML 1.0!] [Valid CSS!]